Alea iacta est

dadi

Insomma, ci siamo quasi. Ormai tutto è pronto. Il libro è in stampa, la distribuzione è attivata. Questo progetto, che per mesi si è alimentato solo dalla mia passione per la scrittura, che è stato adottato dalle fantastiche editor della Giunti che lo hanno aiutato a crescere, ora si appresta ad andare a vivere da solo nelle librerie e nelle case dei lettori. Lo guardo andar via con la speranza che possa trasmettere le emozioni che ci ho lasciato dentro e alleggerire per qualche ora chi lo legge dai pensieri e dalle preoccupazioni della vita quotidiana.